Tecnologie 3D, impianti innovativi e sicurezza ospedaliera alla Dental Unit di Città di Lecce Hospital

Tecnologie 3D, impianti innovativi e sicurezza ospedaliera alla Dental Unit di Città di Lecce Hospital
La Dental Unit di Città di Lecce Hospital è una divisione specialistica di Odontoiatria inserita all’interno di un ospedale privato italiano accreditato con il Servizio Sanitario Nazionale. Con professionalità e attenzione ad ogni specifica esigenza, l’equipe della Dental Unit esegue trattamenti efficaci e diagnosi cliniche accurate che spaziano in tutte le branche della Odontoiatria.

Punto di forza della Dental Unit di Città di Lecce è l’implantologia a carico immediato, grazie alla quale i pazienti possono ottenere una riabilitazione completa della bocca nel più breve tempo possibile. A spiegare come è articolato il percorso dedicato ai pazienti è il responsabile della Dental Unit di Città di Lecce Hospital, il dottor Claudio Napoleone.


Dott. Napoleone, che cosa si intende per implantologia a carico immediato?

“L’implantologia a carico immediato comprende una serie di presidi e protocolli che consentono di inserire subito un dente su uno o più impianti. Questa implantologia è legata allo sviluppo tecnologico degli impianti stessi che, attraverso la macro e microgeometria, sono più performanti e ottimali rispetto al passato. Mentre sul singolo dente è una metodica che va valutata caso per caso, su riabilitazioni multiple di intere arcate, l’implantologia a carico immediato diventa di elezione”.

Come si esegue l’intervento?

“Attraverso l’inserimento di 4 o 6 impianti, sfruttando la disponibilità dell’osso residuo del paziente, riusciamo ad avvitare immediatamente una protesi totale nell’arco di 24/ 72 ore in modo tale da ripristinare la funzione masticatoria e fonatoria del paziente e la corretta articolazione temporo – mandibolare, dando al paziente anche un senso psicologico di sicurezza di avere denti fissi e poter continuare a sorridere”.

La Dental Unit ha introdotto anche l’implantologia computer guidata: che cos’è?

“E’ un nuovo metodo che ci permette di far interagire un modello fisico a uno virtuale per una progettazione e realizzazione ottimali del futuro impianto dentale. Consiste nel prendere un’impronta al paziente acquisita attraverso uno scanner che poi viene interfacciata alla Tac Cone Beam e sulla base di questa si progetta l’intervento, con l’esatta posizione degli impianti. La fase della progettazione si conclude con la realizzazione - attraverso una stampante 3D - di una mascherina chirurgica, che fa da guida per l’implantologo.

Che cos’è la Tac Cone Beam?

“La Tac Cone Beam è una tac legata a un software di ricostruzione 3D dell’osso in cui possiamo visualizzare in modo tridimensionale la quantità di osso residuo e la disponibilità di osso in lunghezza e in diametro. Questo consente una pianificazione implantare quanto più ottimale possibile”.

Quali sono i vantaggi dell’implantologia computer guidata?

“Uno dei vantaggi è la possibilità di studiare il caso a 360 gradi, oltre al fatto che il paziente può ridurre i tempi chirurgici che interessano solo l’osso. Una volta inserita la mascherina, infatti, l’intervento implantare - anche se multiplo - si riduce da un punto di vista dei tempi di esecuzione, in quanto la nuova dentatura del paziente è stata già progettata”.

Quali trattamenti prevede la Dental Unit in caso di pazienti complessi ?

“I pazienti complessi sono di due tipi: la prima tipologia riguarda le difficoltà operative, ad esempio in pazienti con una quantità minima residua di osso, non sufficiente nemmeno a praticare un protocollo di implantologia All on four, e per i quali bisogna ricorrere a impianti transinusali o zigomatici, o in pazienti che necessitano di una ricostruzione totale dell’osso o ancora che hanno bisogno di trattamenti multispecialistici, in collaborazione con altri reparti della Dental Unit, come la Chirurgia maxillo facciale. La seconda tipologia riguarda pazienti complessi da un punto di vista medico, quindi cardiopatici, dializzati o scompensati, che non vanno sottovalutati, ma devono essere trattati in regime ospedaliero, per maggiore sicurezza”.

Quanto è importante la sicurezza ospedaliera in un trattamento odontoiatrico?

“Qualunque imprevisto, anche se non legato all’attività odontoiatrica, deve essere gestito in tempi brevi e in regime ospedaliero. In un centro come Città di lecce Hospital, gli odontoiatri possono avvalersi della collaborazione degli specialisti delle unità operative di Cardiologia, Cardiochirurgia e dei servizi di Anestesia e Rianimazione. La sicurezza ospedaliera è un punto di forza della nostra Dental Unit per affrontare anche casi complessi con un indice di rischio superiore e che necessitano di un intervento immediato”.
 

Per informazioni e prenotazioni contattaci allo 0832 229478 o scrivici tramite form

 




Condividi

Trova una sede Prenota una visita Chiedi informazioni