Implantologia computer guidata: una soluzione per ogni paziente

Implantologia computer guidata: una soluzione per ogni paziente
Le protesi rimovibili comportano, talvolta, problemi di carattere psicologico, soprattutto al primo impatto. Molti pazienti presuppongono che l’impianto sia ancora un intervento lungo e doloroso. Per fugare ogni dubbio ne abbiamo parlato con il Dottor Claudio Napoleone Responsabile della Dental Unit Villa Lucia Hospital di Bari. In questo centro anche i casi complessi possono essere curati grazie a un team di odontoiatri che si avvalgono della collaborazione di specialisti come anestesisti, cardiologi e internisti, i quali possono monitorare durante l’intervento le condizioni cliniche del paziente. 

Come si svolge tecnicamente l’intervento d’implantologia?

“L’intervento- spiega il Dottor Napoleone - si compone di tre fasi:
  • Prima e seconda fase: le immagini tridimensionali, dei volumi ossei del paziente, ottenute dalla TAC Dental Scan o Tac Cone Beam, vengono inviate ad un software. Sulla base di queste avviene la pianificazione dell’intervento d’implantologia. Questo esame è necessario anche nel caso in cui prospettiamo un’implantologia di tipo tradizionale, ossia con intervento chirurgico vero e proprio”.
  • Terza fase: i dati vengono poi inviati al laboratorio odontotecnico per la realizzazione della mascherina chirurgica, che sarà posta e bloccata all’interno della bocca. Questa presenta dei piccoli fori che servono da guida per l’inserimento degli impianti, direttamente nell’osso, attraversando la gengiva nella posizione più corretta, in funzione delle strutture anatomiche da rispettare, senza l’utilizzo del bisturi. Subito dopo aver posizionato l’impianto, in titanio (materiale biocompatibile), sarà così possibile avvitarci sopra i denti già costruiti in laboratorio dall’odontotecnico.
In questo modo l’intervento viene eseguito in maniera semplice, veloce e soprattutto con la massima precisione.

Quali sono i vantaggi dell’implantologia computer guidata per i pazienti complessi?

“Il vantaggio principale, per tutti, è la mininvasività - prosegue il Dottor Napoleone - in particolare per i pazienti complessi cioè per i cardiopatici gravi, per i diabetici, per gli odontofobici (coloro che hanno paura delle cure dentistiche), per i portatori di handicap, per i pazienti in dialisi

Questo tipo d’implantologia non dà sanguinamenti perché si compie senza incisione della gengiva. E’ molto importante per i cardiopatici, che sono pazienti solitamente scoagulati, cioè che assumono medicinali per rendere il sangue più fluido. In caso d’intervento chirurgico, in essi, aumenta il sanguinamento, con questa procedura evitiamo tutte quelle che possono essere le complicanze legate all’implantologia tradizionale. 

L’implantologia computer guidata viene eseguita senza intervento chirurgico, cioè non prevede l’utilizzo del bisturi pertanto è sufficiente infondere una semplice anestesia locale invece di un’anestesia più pesante, come quella generale, per cui si riesce a eseguire delle grosse ricostruzioni della bocca senza creare un trauma chirurgico anche nei pazienti menzionati”.

Tempi di guarigione rapidi. La funzionalità della bocca si riabilita immediatamente perché, non essendoci stato trauma, non ci sarà gonfiore, dolore, non ci sarà nessuna delle conseguenze tipiche dell’ atto chirurgico, quindi la ripresa è rapida”.

Possibilità di poter eseguire il carico immediato. Grazie alla minore invasività, l’implantologia computer guidata, permette, quasi sempre, di poter eseguire il carico immediato posizionando una protesi definitiva sugli impianti, nell’arco delle 24 ore dal loro inserimento. Tempo necessario a costruire una protesi che consentirà al paziente di recuperare la funzione masticatoria.”.

Pianificazione dell’intervento con riduzione di rischi per il paziente. Con questa metodica, infatti, è possibile programmare meticolosamente l’intervento in modalità virtuale e, conseguentemente, arrivare alla chirurgia reale in modo automatico. Con l’aiuto del computer, l’odontoiatra e l’odontotecnico riescono a lavorare con grande precisione con conseguente riduzione del disagio post operatorio e del rischio di contrarre infezioni.
Quando si fanno grandi riabilitazioni bisogna sempre tener presente la condizione dell’osso del paziente, perché l’implantologia computer guidata ha dei limiti che sono legati alla quantità dell’osso stesso, infatti, in tutti quei casi in cui le superfici ossee non sono idonee ad accettare l’impianto, si deve ricorrere alla chirurgia tradizionale”.

L’implantologia va invece alla radice del problema, poiché viene inserito, nell’osso mandibolare o mascellare superiore, un impianto in grado di fungere da pilastro artificiale indispensabile per la realizzazione di un ponte fisso. E’ da considerarsi una tecnica all’avanguardia che consente ad ogni paziente, anche a quelli complessi, di potersi sottoporre ad interventi complicati usufruendo delle tecnologie a disposizione in campo odontoiatrico per ottimizzare al meglio, e con minor rischi possibili, il risultato protesico finale.

Per maggiori informazioni e per prenotare una visita contatta la Dental Unit di Villa Lucia Hospital allo 080.4080462 o scrivi tramite form contatti
 


Condividi

Trova una sede Prenota una visita Chiedi informazioni