11 Maggio Giornata dedicata alla prevenzione del cancro del cavo orale

11 Maggio Giornata dedicata alla prevenzione del cancro del cavo orale
Il cancro del cavo orale rappresenta il 5% dei tumori nell’uomo nella fascia di età tra i 50-69 anni, l’1% nella donna in tutte le fasce di età, ma la sua incidenza complessiva è in aumento. In Italia, ogni anno si registrano oltre 9.000 nuovi casi.

Fondamentali sono la prevenzione e la diagnosi tempestiva perché, quando il carcinoma è individuato e curato nella sua fase iniziale, si ottiene una guarigione che va dal 75% al 100% dei casi, con interventi terapeutici poco invasivi. Ecco perché l’ANDI (Associazione Nazionale Dentisti Italiani) anche quest’anno promuove in tutta Italia l’Oral Cancer Day, che si svolgerà sabato 11 Maggio

Sintomi

Allo stadio iniziale, questa patologia neoplastica, si manifesta con lesioni precancerose come macchie o placche di colore bianco o rosso, piccole erosioni o ulcerazioni all’interno della bocca, sulla lingua, sulla mucosa delle guance, sul pavimento della bocca (che si trova sotto alla lingua) sull’orofaringe e le tonsille. 

Questi sintomi sono spesso sottovalutati dal paziente, ogni lesione del cavo orale che duri più di 15 giorni e non si risolva con le comuni terapie deve essere attentamente indagata.

Per questo le Dental Unit GVM, consigliano di sottoporsi a uno screening puntuale e periodico, eseguito da uno specialista, per capire se la lesione sia una patologia non evolutiva o se rappresenti lo stadio iniziale di un vero e proprio tumore.

Principali fattori di rischio

Il fumo di sigaretta e l’abuso del consumo di acolici, abbinati, aumentano di 15 volte la possibilità di sviluppare neoplasie del cavo orale. Alcune infezioni, come il Papilloma virus, provocano tumore orofaringeo, delle tonsille e della base della lingua (la causa è la pratica del sesso orale non protetto). Infiammazioni croniche della mucosa del cavo orale (ad esempio il Lichen che si manifesta sotto forma di strie bianche simmetriche). L’alimentazione, in particolare se povera di frutta e verdura ricche di vitamine A, C ed E, antiossidanti utili contro i radicali liberi. Il tumore delle labbra si può manifestare a causa di una prolungata esposizione ai raggi solari, anche i microtraumi, dovuti a protesi che provocano irritazioni, denti incrinati o fratturati abbinati ad una scarsa igiene orale sono fattori di rischio.

Come fare prevenzione

La prevenzione principale è quella di adottare uno stile di vita salutare:
  • Non fumare, non consumare tabacco sotto qualsiasi forma (sigaretta, pipa, sigaro).
  • Limitare il consumo di alcol, evitare rapporti sessuali orali non protetti
  • Seguire una dieta varia ricca di frutta, verdura, vitamina B 12  cibi integrali, e povera di grassi
  • Adottare buone norme d’igiene orale già acquisite in età pediatrica
Di fondamentale rilevanza la diagnosi precoce. Il cancro della bocca, se individuato in fase iniziale, ha elevate percentuali di guarigione (75%-100%)

Pertanto è fortemente consigliato:
  • Effettuare una visita odontoiatrica all’anno per esaminare la salute dei denti, gengive e dell’intero cavo orale. Controllo essenziale dopo i 60 anni in soggetti con stili di vita a rischio
  • Eseguire l’autoesame della bocca, in particolare occorre prestare attenzione al colore delle mucose e alla presenza di lesioni nei tessuti e nella lingua che non accennano a guarire nel giro di 2 settimane.
Lo scopo di queste campagne d’informazione e prevenzione è quello di diffondere una cultura della salute orale e sensibilizzare i cittadini a fare diagnosi precoce. 

Per maggiori informazioni e per prenotare una visita contattaci tramite form


Condividi

Trova una sede Prenota una visita Chiedi informazioni